Scuotitore olive a batteria: Zanon e Olivion




Scuotitore olive a batteria: Zanon e Olivion
3.9 73 voti

Fondata nel 964 da Olivio Zanon e ad oggi presente in più di 60 paesi, Zanon è un’azienda italiana specializzata nella produzione di macchine agricole, attrezzature pneumatiche, elettroniche ed elettriche. Fin dalla sua nascita, inoltre, Zanon ha puntato sull’innovazione: dagli anni 60 ad oggi, infatti, il dinamico reparto ricerca ha brevettato ben quaranta progetti e tecnologie nel campo delle macchine agricole e dei prodotti per il giardinaggio.

Attualmente l’azienda conta due divisione: la divisione principale, Zanon Macchine Agricole, si occupa di progettare e realizzare macchinari agricoli di grandi e piccole dimensioni, fornendo sempre la qualità e la sicurezza del Made in Italy. La divisione Electronic System, invece, si occupa della realizzazione di attrezzature elettroniche, come gli abbacchiatori elettrici.

Un ottimo esempio di abbacchiatore elettrico Zanon è il modello AL 300 K Karbonium Evo Plus: si tratta di un abbacchiatore elettrico professionale per la raccolta delle olive. L’abbacchiatore è dotato di motore da 500 W e funziona con una batteria da 12 V, di tipo automobilistico, non inclusa in dotazione. Il cavo di prolunga è lungo ben 15 metri, permettendo così di muoversi agevolmente durante la raccolta, mentre l’asta telescopica, che può raggiungere una lunghezza compresa tra 210 e 340 cm, è dotata di un sistema anti rotazione e di sblocco rapido, e consente di raggiungere facilmente anche i rami più alti. Il meccanismo di trasmissione è realizzato con ingranaggi lubrificati in acciaio, montati su appositi cuscinetti e su un robusto telaio in ergal. Tutta la struttura è protetta da un guscio in tecnopolimero e fibra di carbonio, che copre completamente il meccanismo di trasmissione, garantendo così la durata nel tempo del prodotto e proteggendolo dalle intemperie.

 
zanon scuotitore
 

Si tratta di un prodotto estremamente raffinato anche dal punto di vista tecnologico: è intatti dotato di una centralina elettronica, tra le cui funzioni troviamo quella di limitare l’assorbimento massimo, un allarme termico per avvertire l’operatore di un eventuale surriscaldamento ed un controllo di carica della batteria. Sono inoltre presenti un fusibile per la protezione dell’impianto ed un interruttore a tenuta IP-67 incorporato nell’impugnatura.



Anche il movimento dei pettini è complesso e basato sulle più moderne tecnologie: si basa infatti sulle oscillazioni ad alta frequenza simulando il volo di un pipistrello, fornendo così un prodotto leggero, con un peso di soli 2 kg, rapido e silenzioso. I pettini in fibra di carbonio, lunghi 30 cm e coperti da brevetto, sono pensati per riprodurre il movimento delle mani, e grazie al loro ridotto spessore penetrano agevolmente anche nelle chiome più folte, provocando un facile e veloce distacco anche delle olive più resistenti senza danneggiare la pianta o spezzare i rami.

 

Zanon e Olivion a confronto

Mettiamo adesso questo modello a confronto con l’abbacchiatore Pellenc Olivion P220/300: anche in questo caso abbiamo un abbacchiatore elettrico a batteria, la cui batteria non è inclusa nella confezione. Sono dunque due prodotti che appartengono approssimativamente alla stessa fascia di prezzo e sono pensati per le stesse esigenze.

 

 

Nel caso dell’abbacchiatore Olivion abbiamo un motore da 380 W, un’asta telescopica la cui lunghezza va da 220 a 300 cm ed un peso di 3,2 kg. Possiamo subito vedere come l’abbacchiatore Karbonium Eco di Zanon sia dunque più potente, con un’asta più lunga e più leggero. Anche il cavo di prolunga è più lungo nel modello di Zanon, 15 metri contro 12. Anche per quanto riguarda la frequenza, l’abbacchiatore di Zanon è superiore, con i suoi 1200 battiti al minuto contro gli 840 del modello di Pellenc.

Una caratteristica peculiare dell’abbacchiatore Olivion sta invece nel convertitore da 12 a 44 V, che permette di utilizzare lo strumento sia con una normale batteria da 12 V, sia con la batteria UliB di Pellenc: questa peculiarità consente alle aziende di dotarsi di abbacchiatori Olivion con un investimento limitato, sfruttando le batterie già acquistate per altri abbacchiatori. Si tratta comunque di una caratteristica che si limita a portare l’abbacchiatore di Pellenc a livello di tutti gli altri: la maggior parte degli abbacchiatori, infatti, utilizzano comuni batterie da automobili. Un’altra differenza è la possibilità, nell’abbacchiatore Olivion, di ruotare l’estremità dell’impugnatura per muoversi meglio in mezzo al fogliame. Sono inoltre presenti delle dita di gommapiuma opzionali, da montare sui rebbi nel caso in cui si vogliano raccogliere olive da tavola mantenendone intatte le caratteristiche estetiche.

In questo caso, sebbene entrambi i prodotti possano essere definiti validi, essendo nella stessa fascia di prezzo non si può non notare come l’abbacchiatore Karbonium Evo di Zanon sia superiore nella maggior parte delle caratteristiche, fornendo prestazioni migliori ed essendo anche più leggero e maneggevole.

Scopri la differenza dei prezzi: