Raccogliere le olive da terra senza fatica




Raccogliere le olive da terra senza fatica
3.7 13 voti

come raccogliere olive veloce

Dopo aver utilizzato l’attrezzo corretto per far cadere le olive, comincia la fase della raccolta da terra. La maggior parte dei metodi di raccolta delle olive, sia manuali che meccanizzati, prevedono la caduta delle olive in un apposito telo che viene posto intorno alla pianta. A seconda delle dimensioni del proprio appezzamento, però, non sempre è facile o possibile automatizzare la raccolta delle olive da terra, e ci si ritrova dunque con il problema di raccogliere una consistente quantità di olive: dovendo farlo in modo manuale, si tratta di un lavoro estremamente faticoso che richiede di chinarsi e rialzarsi in continuazione, rendendo dunque l’operazione lunga e difficoltosa.

 

Prodotti per la raccolta

Per prima cosa serve comunque un telo, il cui scopo è quello di separare le olive da eventuali sassolini, impurità o insetti che possano essere presenti sul terreno: un ottimo prodotto è ad esempio il telo antispina con angolo rinforzato di EuroStore, che con la sua misura di 10×10 metri è adatto a tutti gli ulivi di piccole e medie dimensioni.

Telo ulivo



È infatti estremamente importante che il telo copra perfettamente tutta la superficie corrispondente alla chioma della pianta, e possibilmente che si spinga un po’ oltre in modo da raccogliere tutte le olive; questo telo è inoltre dotato di un taglio di apertura a metà telo – per fare passare il tronco – e di angoli rinforzati antispina in modo da evitare eventuali danni e rotture. Si tratta di un prodotto estremamente robusto e resistente, la cui unica debolezza è rappresentata dal colore, che essendo molto simile a quello delle olive mature potrebbe causare qualche difficoltà nel vederle.

 

Una volta raccolte le olive sul tronco, si pone il problema della raccolta: nel caso di piccole quantità di olive, un’ottima soluzione può essere rappresentata dall’innovativo Roll-in di Varese Gardening: si tratta di un cestello ruotante di forma ellissoidale, con delle aste flessibili di metallo che si aprono per consentire il passaggio a piccoli oggetti di forma circolare come olive o nocciole, richiudendosi poi in modo elastico per evitarne la fuoriuscita.

È inoltre disponibile in due versioni: la versione small è adatta alla raccolta di piccoli oggetti come olive o noci, e ha un cestello con una capacità di 3.5 litri che corrispondono a una capacità di raccolta di circa 20-40 kg l’ora. Se si desiderano raccogliere oggetti più grandi, è possibile rimuovere un filo ogni due in modo da aumentare la larghezza della gabbia.

Il Roll-in in versione medium è invece adatto non solo alla raccolta delle olive, ma grazie ai fili intercambiabili è possibile ottenere una gabbia meno fitta che lo rende adatto alla raccolta di palle da tennis, mele, frutta e oggetti tondeggianti in generale. Il modello medium permette di raccogliere fino a 60 kg di materiale ogni ora, aumentando notevolmente l’efficienza rispetto al modello più piccolo.

 

Un’altra opzione è costituita dal rullo raccogli olive con vaschetta in metallo: pensato per chi non utilizza alcun telo sotto l’albero, permette di raccogliere facilmente e velocemente le olive anche in caso di terreni accidentati.

VEDI FOTO E COSTO

Questo attrezzo è costituito da un rullo chiodato che infilza le olive, facendole poi cadere nella vaschetta di raccolta posta anteriormente. Lo svantaggio di questo strumento sta nel sistema di cattura, che provoca dei piccolissimi buchi nelle olive: anche i fori più piccoli sono però in grado di avviare il processo di ossidazione, e per questo motivo si tratta di uno strumento adatto soltanto nel caso in cui le olive vengano immediatamente portate al frantoio, pena un abbassamento della qualità dell’olio ottenuto.